• (+39) 0332 919046
  • A soli 10 km dal centro di Varese
  • info@studiopappalardo.com

Articoli

Il piano attestato di risanamento

L’art,67 comma 3 lett.d) del RD 267/42 stabilisce l’esclusione dell’azione revocatoria fallimentare degli atti, dei pagamenti e delle garanzie concesse sui beni del debitore, qualora siano posti in essere in esecuzione di un piano idoneo a consentire il risanamento dell’esposizione debitoria dell’impresa e ad assicurare il riequilibrio della situazione finanziaria della stessa e caratterizzato dalla veridicita’ dei dati aziendali cosi’ come attestato da un professionista iscritto nel registro dei revisori legali. Il piano attestato di risanamento costituisce, pertanto, lo strumento nel…

Notizie in breve

Fatturazione separata per enti no profit  Possibile la fatturazione separata per gli enti no profit che svolgono operazioni miste (commerciali e non). E’ quanto si legge nelle Faq dell’Agenzia delle Entrate dello scorso 19 luglio in risposta ai quesiti dei contribuenti (Faq 67).  Il caso prospettato riguarda le fatture passive ricevute dai fornitori da parte di un ente che svolge sia attività istituzionali che attività commerciali. Per le prime attività è corretto indicare il codice fiscale dell’ente, per le seconde…

Agevolazioni prima casa

Può avvalersi dell’agevolazione prima casa il contribuente che sia già proprietario di un’abitazione e ne compri un’altra, a condizione che la casa oggetto di vendita sia stata comprata con le agevolazioni “prima casa”. Non può avvalersi dell’agevolazione “prima casa” in sede di acquisto di un’abitazione chi abbia già la proprietà di un’altra casa nel medesimo Comune che sia concessa in locazione, lo afferma l’Agenzia delle Entrate nella risposta all’interpello n.378 del 10 settembre 2019. Su quest’ ultimo aspetto e con…

Attivita’ riservate agli iscritti all’Albo unico

L’attivita’ di elaborazione dei dati contabili e di esecuzione di adempimenti di natura fiscale (consistenti in registrazioni Iva, elaborazione e trasmissione telematica della comunicazione annuale dei dati relativi all’Iva, elaborazione del modello REDDITI) e’riservata agli iscritti all’Albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili a seguito dell’entrata in vigore del DLgs. n.139/2005. Se tuttavia un soggetto non iscritto all’Albo ha reso tali prestazioni dopo l’entrata in vigore della legge ma prima dell’istituzione dell’Albo unico (avvenuta il 1^gennaio 2008), il contratto…

ISA 2019: novita’dall’Agenzia delle Entrate

La circolare n,20/E/2019 raccoglie i chiarimenti forniti alle associazioni di categoria e agli ordini professionali. Uno dei primi chiarimenti riguarda coloro con un punteggio compreso tra 6 7,99. L’amministrazione ha chiarito che tale voto non comporta di per se’,  l’attivazione di un’attivita’ di controllo in quanto ai fini del rischio di evasione l’Agenzia in sede di controllo si concentrera’ su chi ha un livello di affidabilita’ minore o uguale a 6.  Con riguardo invece alle cause di esclusione il documento…