Frontaliere fuori fascia: come si calcola l’imposta in Italia?

Per quanto riguarda i frontalieri assunti fuori dalla fascia dei 20 km. si ipotizza la seguente imposizione fiscale.

Presumendo che guadagna in Svizzera un salario annuo lordo di CHF 100.000, sulla base di questa cifra il datore di lavoro calcolerà le trattenute per i contributi alla pensione di base svizzera (AVS/AI) all’assicurazione disoccupazione (AD) e al fondo di previdenza : in tutto circa il 15%, cioè CHF 15.000.- che vengono dedotti dal lordo.

Dal salario viene dedotta anche anche l’imposta alla fonte, il relativo importo dell’imposta prelevata in Ticino, dal fisco svizzero, può essere calcolato con aliquote diverse rispetto agli altri Cantoni. Per l’anno 2017 l’aliquota è del 13,4% , cioè CHF 13.400. Al netto il frontaliere avrà incassato CHF 71.600.

Sul modello redditi PF (ex modello Unico) andrà però dichiarato il reddito diminuito dei soli contributi pensionistici (l’imposta alla fonte viene detratta, non dedotta). Questo reddito che nel Certificato di salario svizzero viene indicato come “salario netto”, nel nostro esempio corrisponde a CHF 85.000. Questa somma va convertita in euro secondo il tasso di cambio stabilito mensilmente dall’Agenzia delle Entrate. Mettiamo che il franco valga -come adesso (novembre 2017) € 0,93, otteniamo così un salario lordo di € 79.050.

Da questa somma si deduce la franchigia fiscale per i frontalieri (dal 2015 è di € 7.500) ottenendo un reddito imponibile di € 71.550. Da questa somma si possono dedurre gli oneri (contributi previdenziali assistenziali obbligatori e volontari, assegni periodici al coniuge, erogazioni a istituzioni religiose ecc.).

Il reddito di € 71.550 rientra nel IV scaglione con un’imposta lorda di € 24.005. Da questa imposta dopo aver applicato le detrazioni per lavoro dipendente (in questo caso pari a 0), per evitare una doppia imposizione, si detrae quanto già pagato in Svizzera: CHF 13.400 che al cambio corrispondono ad euro 12.462. L’imposta da pagare in Italia prima  di eventuali detrazioni sarà quindi : € 24.005-€ 12.462. = €11.543.

A questa somma vanno aggiunte le addizionali comunali e regionali e tolte le deduzioni per figli a carico o per coniuge a carico e le detrazioni possibili per mutuo, spese mediche, spese veterinarie, assicurazione vita, che vanno a diminuire l’imposta di € 11.543.

Lo studio Pappalardo è a disposizione per consulenze e simulazioni relative alla situazione personale di ciascun lavoratore frontaliere. 

 

Frontaliere fuori fascia: come si calcola l’imposta in Italia? ultima modifica: 2017-11-30T06:01:34+00:00 da Dott. Gaetano Pappalardo

Commenta questo articolo