Tasi: in chiaro le aliquote

I Comuni hanno tempo fino alla mezzanotte di oggi per inserire le proprie delibere comunali sulla Tasi. La scadenza di oggi riguarda la trasmissione delle delibere al ministero, attraverso l’unico canale rappresentato dal Portale del federalismo fiscale ma il dipartimento delle Finanze ha tempo fino a giovedì 18 settembre per pubblicarle. La scadenza ha effetti diretti sui contribuenti, perchè i  sindaci dei Comuni le cui delibere  non verranno pubblicate entro il 18 settembre dovranno far pagare ai propri cittadini la Tasi ad aliquota standard, dell’1 per mille senza detrazioni entro il 16 dicembre. Viceversa i Comuni che hanno deciso le aliquote fra giugno e oggi (in quanto quelli che hanno deliberato entro il 22 Maggio 2014 hanno già riscosso l’acconto entro il 16 giugno scorso) entro il 16 ottobre p.v. chiameranno all’acconto i propri contribuenti. Secondo le previsioni la Tasi sulle abitazioni principali sarà più leggera della vecchia IMU,  (in quanto quest’ultima viene pagata solo dalle abitazioni di lusso categorie catastali A/8 e A/9) nei casi in cui i Comuni adottano le detrazioni che possono essere di due tipi: la prima in proporzione al valore catastale e la seconda in base al numero di figli conviventi.

Tasi: in chiaro le aliquote ultima modifica: 2014-09-10T19:46:20+00:00 da Dott. Gaetano Pappalardo