Split payment esteso anche a professionisti, agenti ed intermediari

Per  contenere ed eliminare il problema  dell’evasione dell’Iva, si estende l’ambito di applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti dell’IVA (c.d.split payment) anche alle operazioni effettuate nei confronti di altri soggetti che a legislazione vigente pagano l’imposta ai loro fornitori secondo le regole generali.

Tra le novità approvate dalla Manovra 2017, (DL.50 pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 24 aprile 2017) il meccanismo della scissione dei pagamenti, esteso oltre che a tutta la Pubblica Amministrazione, alle società controllate, alle società quotate, riguarda anche i liberi professionisti, agenti ed intermediari per le operazioni effettuate dai loro fornitori.

Le modifiche sopra esposte si applicano dalle fatture emesse a partire dal 1° luglio 2017. 

Ricordiamo che con il metodo della scissione contabile dei pagamenti dell’Iva , tutti i fornitori della Pubblica Amministrazione, degli agenti, intermediari e professionisti, che già subiscono l’applicazione delle ritenute alla fonte sui compensi percepiti, pur avendo emesso regolare fattura con addebito di Iva, incasseranno solo l’imponibile, in quanto questa sarà versata all’Erario dalla stessa Pubblica Amministrazione, dagli agenti, intermediari e liberi professionisti, invece che al fornitore.

 

Split payment esteso anche a professionisti, agenti ed intermediari ultima modifica: 2017-05-06T06:03:46+00:00 da Dott. Gaetano Pappalardo

Commenta questo articolo