730/2014 al sostituto d’imposta

Scade oggi il termine per la presentazione del mod.730/2014 già compilato al proprio sostituto d’imposta. Il contribuente che si avvale dell’assistenza fiscale diretta (prestata dal proprio datore di lavoro o ente pensionistico) deve presentare entro oggi la dichiarazione semplificata relativa ai redditi del 2013, già compilata e sottoscritta, oltre che il modello 730-1 per la scelta dell’8 e del 5 per mille dell’Irpef (nell’apposita busta chiusa, anche se non compilato). A fine maggio, invece, la scadenza riguarderà tutti gli altri contribuenti ed in particolare  coloro che debbono presentare la dichiarazione al centro di assistenza fiscale (Caf) o ai professionisti abilitati (iscritti all’albo dei dottori commercialisti ed esperti contabili o all’albo dei consulenti del lavoro). I contribuenti possono altresì ricorrere alla presentazione ai Caf o ai professionisti abilitati anche se il proprio sostituto d’imposta svolge assistenza fiscale.  Ricordo che la novità di quest’anno e che possono presentare il 730 anche i contribuenti che si trovano in assenza di sostituto d’imposta tenuto a effettuare il conguaglio. Infatti se risulta un’ imposta a debito, il contribuente riceve il mod. F24, dall’incaricato all’invio telematico della dichiarazione, da pagare presso le banche o uffici postali entro il mese di giugno o con la maggiorazione dello 0,40% entro il mese di luglio. Nel caso in cui i conteggi risultano a credito il contribuente riceverà direttamente il rimborso dell’eccedenza, tramite accredito sul proprio c/c bancario o postale, dopo aver comunicato all’Agenzia delle Entrate il proprio IBAN o ricevendo un vaglia da riscuotere presso gli sportelli postali.

730/2014 al sostituto d’imposta ultima modifica: 2014-04-30T16:02:47+00:00 da Dott. Gaetano Pappalardo