Sapere di più: locazioni

Registrare un contratto di locazione è oggi molto semplice. Non è più necessario recarsi agli sportelli degli uffici dell’Agenzia delle Entrate, ne’ in banca o in un ufficio postale per il pagamento delle imposte dovute. La registrazione dei contratti di locazione a uso abitativo:

-è obbligatoria, qualunque sia l’ammontare del canone pattuito, tranne nei casi in cui la durata del contratto non superi i 30 giorni complessivi.

-può essere richiesta, indifferentemente dal locatore (proprietario) o dal conduttore (inquilino) dell’immobile, anche tramite intermediario delegato.

-va fatta entro 30 giorni dalla data di stipula del contratto o se anteriore dalla sua decorrenza.

Ecco un serie di risposte ad alcune domande d’interesse generale sul tema delle locazioni:

E’ possibile per il conduttore impossessarsi della casa locata se il locatore non la consegna?

Risposta: non è possibile. Il conduttore può invece promuovere specifiche azioni legali volte a obbligare il locatore alla consegna del bene o a richiedere al giudice che il contratto venga sciolto, perchè il locatore si è reso inadempiente per non aver consegnato l’immobile e gli venga riconosciuto anche un risarcimento del danno.

Il conduttore può eseguire riparazioni urgenti, per poi essere rimborsato dal locatore?

Risposta: le riparazioni urgenti che rientrano nelle opere di ordinaria e straordinaria amministrazione possono essere eseguite dal conduttore stesso purchè ne dia contemporaneamente avviso al locatore, cosicchè questi provveda a rimborsare la spesa al conduttore.

Il conduttore può sospendere il pagamento del canone se il locatore non provvede ad effettuare le riparazioni del bene locato?

Risposta: il conduttore non può sospendere il pagamento del canone se il locatore non si attiva tempestivamente ad effettuare le riparazioni che turbano il godimento del bene locato.

E’ necessario compilare un verbale di consegna del bene?

Risposta: il verbale di consegna del bene non è obbligatorio ma è buona norma farlo in modo da descrivere l’esatta condizione dello stato del bene, perchè è utile successivamente al momento della riconsegna del bene stesso, in modo che non sorgano contestazioni con il locatore.

In quale momento deve essere registrato il contratto di locazione?

Risposta: il contratto di locazione deve essere registrato dopo che viene firmato dalle parti, ed è adempimento che compie il locatore presso l’Agenzia delle Entrate.

In che misura deve essere ripartita la spesa di registrazione tra le parti?

Risposta: la spesa di registrazione del contratto è da dividersi in parti uguali tra i locatore e il conduttore.

Sapere di più: locazioni ultima modifica: 2014-08-18T08:35:12+00:00 da Dott. Gaetano Pappalardo