Risposte in breve

La determinazione del reddito di lavoro autonomo è il tema del  quesito di questa  settimana che interessa la maggior parte dei professionisti che hanno inviato alcune e-mail in merito alla detraibilità dell’Iva e alla deducibilità ai fini del reddito di alcuni costi sostenuti.

Domanda: Nel caso di acquisto di un’autovettura da parte di un professionista da adibire ad uso personale, gli importi pagati per l’Iva,  l’ammortamento, la benzina e il premio RC auto dell’assicurazione possono essere detratti/dedotti integralmente?

Risposta: E’ possibile considerare in  detrazione il 40% dell’Iva assolta sull’acquisto (art.19-bis1 del Dpr.633/72). La detrazione integrale del tributo è possibile solo a condizione che il contribuente sia in grado di dimostrare l’uso esclusivo del mezzo di trasporto nella propria attività. Nel caso di un professionista, a differenza di un agente o un tassista, è difficile che riesca a fruire della completa detrazione.  Ai fini delle imposte sui redditi, la deduzione dei costi è limitata alla misura del 20% e non potrà mai essere integrale.

Risposte in breve ultima modifica: 2014-04-14T08:50:05+00:00 da Dott. Gaetano Pappalardo