Requisiti per la nomina a curatore fallimentare

Requisiti per la nomina a curatore fallimentare

Il DL 83/2015 è intervenuto sulla disciplina del fallimento modificando, fra l’altro, i requisiti per la nomina a curatore (art. 28 del RD 267/42). Si ricorda che, in fase di approvazione definitiva, è stata eliminata la parte prima inserita che imponeva al curatore un’idonea struttura organizzativa e idonee risorse al fine del rispetto dei tempi previsti dall’articolo 104-ter del RD 267/42. La sentenza di nomina del curatore doveva, poi, motivare la sussistenza dei requisiti organizzativi e di risorse.

La versione definitiva prevede che la nomina del curatore sia effettuata tenendo conto delle risultanze delle relazioni semestrali periodiche.

Requisiti per la nomina a curatore fallimentare ultima modifica: 2015-10-07T20:20:24+00:00 da Dott. Gaetano Pappalardo