Prorogati i versamenti di Unico

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.137  il D.P.C.M. 13 giugno 2014 che sancisce il rinvio dal 16 giugno al 7 luglio del termine per effettuare i versamenti derivanti dalla dichiarazione dei redditi e Irap dei contribuenti assoggettati agli studi di settore. La proroga riguarda altresì coloro che, pur facendo parte di categorie per le quali sono previsti gli studi di settore, presentano cause di esclusione o inapplicabilità (ad esempio nel caso di non normale svolgimento dell’attività, o per il primo anno di attività) e i contribuenti che hanno aderito al regime fiscale di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e per il lavoratori di mobilità (c.d. “nuovi minimi”). Inoltre sono interessati i contribuenti che partecipano a società, associazioni e imprese che applicano gli studi di settore, ossia i soci di società di persone, gli associati, i collaboratori di imprese familiari, nonchè i soci di S.r.l. che abbiano optato per il regime di traasparenza fiscale. Contestualmente al rinvio al 7 luglio 2014, il Dpcm dispone la proroga al 20 agosto della scadenza per effettuare i versamenti con la maggiorazione dello 0,40%. Così come lo scorso anno il rinvio riguarda anche gli altri versamenti in scadenza nei medesimi termini stabiliti dall’Irpef  come ad esempio: la cedolare secca sugli affitti; l’IVIE e l’IVAFE.

Prorogati i versamenti di Unico ultima modifica: 2014-06-17T17:43:09+00:00 da Dott. Gaetano Pappalardo