Pensioni: dal 2015 pagamento al 10 di ogni mese

Le pensioni saranno pagate il giorno 10 del mese a decorrere da gennaio 2015. Questo, in sintesi, quanto previsto dal disegno di legge di Stabilità per il nuovo anno. Con la nuova modalità di pagamento si cerca di garantire uniformità e semplificazioni. L’art. 26, comma 3, del DDL di Stabilità 2015 stabilisce che, a decorrere dal 1° gennaio 2015, le prestazioni previdenziali corrisposte dall’Istituto nazionale della previdenza sociale, i trattamenti pensionistici, gli assegni, le pensioni e le indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili, nonché le rendite vitalizie dell’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro sono poste in pagamento il giorno 10 di ciascun mese o il giorno successivo se festivo o non bancabile, con un unico pagamento, ove non esistano cause ostative, nei confronti dei beneficiari di piu’ trattamenti. Lo scopo della norma è quello di far risparmiare (si parla di circa 20 milioni di euro) gli enti erogatori – specie nella fase gestionale delle prestazioni previdenziali – ed in particolare l’INPS, che in seguito all’incorporazione dell’INPDAP e dell’ENPALS, eroga, ormai, tutta la massa pensionistica italiana. Dato, che per le diverse prestazioni pensionistiche vi sono, ad oggi, date diverse, con la nuova modalità di pagamento si cerca di dare delle regole uniformi.
Pensioni: dal 2015 pagamento al 10 di ogni mese ultima modifica: 2014-10-24T08:30:18+00:00 da Dott. Gaetano Pappalardo