Novità sul ravvedimento operoso 2016

Ecco le novità in vigore dal 2016 sul ravvedimento operoso rappresentate dal dimezzamento delle sanzioni per i versamenti effettuati con ritardo non superiore a 90 giorni. Le sanzioni edittali (in caso di accertamento) passano dal 2% all’1% al giorno (in caso di ritardo fino a 14 giorni) e si riducono dal 30% al 15% in caso di ritardo dal 15° al 90° giorno. Dal 91° giorno invece la disciplina sanzionatoria resta invariata (sanzione del 30%).

Le modifiche impattano sulle sanzioni in caso di ravvedimento consentendo ai contribuenti di sanare le irregolarità entro 90 giorni, pagando le seguenti sanzioni

-0,1% al giorno (rispetto allo 0,2%) in caso di pagamento effettuato entro 14 giorni. (ravvedimento sprint)

-1,5% (al posto del 3%) in caso di pagamento effettuato tra il 15° giorno e il 30° giorno di ritardo (ravvedimento breve)

-1,67% (anzichè il 3,33%) per i pagamenti tra il 31° giorno e il 90° giorno di ritardo. (ravvedimento intermedio) 

Per quanto riguarda quest’ultimo ravvedimento è possibile effettuarlo entro 90 giorni dalla data dell’omissione o dell’errore (in caso di omesso o tardivo versamento) o entro 90 giorni dal termine per la presentazione della dichiarazione (in caso di omissioni/errori dipendenti dalla dichiarazione). Le nuove riduzioni per il principio del “favor rei” sono applicabili a tutte le sanzioni irrogate o sanate nel 2016, anche se relative a violazioni commesse in anni precedenti. Le novità sul ravvedimento operoso introdotte dal Dlgs158/2015 riguardano solo i versamenti effettuati con un ritardo non superiore a 90 giorni, per i quali come si può vedere sopra, evidenziato in grassetto. E’ rimasta invariata la disciplina su ravvedimento “lungo”, così denominato perchè consente di regolarizzare errori e omissioni entro il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all’anno nel corso del quale è stata commessa la violazione ovvero quando non è prevista dichiarazione periodica entro un anno dall’omissione o dall’errore (art.13, lettera b, del Dlgs. 472/1997).

Novità sul ravvedimento operoso 2016 ultima modifica: 2016-01-18T18:30:54+00:00 da Dott. Gaetano Pappalardo