Modello RW: prova degli investimenti esteri

E’ compito dell’Agenzia delle Entrate provare che determinati investimenti situati all’estero si riferiscono ad un soggetto residente in Italia. Soltanto una volta provata tale circostanza, è possibile contestare la mancata compilazione del modello RW. E’ necessario provare attraverso specifici documenti oppure attraverso elementi gravi, precisi e concordanti che un soggetto residente possiede attività attività finanziarie o patrimoniali all’estero. Un cenno merita anche la presunzione di fruttuosità degli investimenti all’estero posseduti da un contribuente residente tenuto  agli obblighi in materia di monitoraggio fiscale; non occorre provare l’assenza di proventi derivanti dalle attività estere se l’agenzia non ha a sua volta fornito elementi idonei per sostenere che egli possiede investimenti esteri che dovevano essere indicati all’interno del modello RW.

Modello RW: prova degli investimenti esteri ultima modifica: 2013-10-03T19:02:14+00:00 da Dott. Gaetano Pappalardo