Legge di bilancio 2018: bonus bebè e aumento dei limiti di reddito per i figli a carico

La legge di bilancio 2018 ha limitato la proroga del bonus bebè al solo 2018. L’assegno (erogato mensilmente dall’INPS) per i figli nati o adottati è riconosciuto per ogni nascita o adozione dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2018 e, con riferimento a tali soggetti, è corrisposto esclusivamente fino al compimento del primo anno di età ovvero del primo anno di ingresso nel nucleo familiare a seguito dell’adozione.

La misura dell’assegno è di 960 euro annui per le famiglie con un ISEE inferiore a 25.000 euro e di 1.820 euro per le famiglie con un ISEE sotto i 7.000 euro.

Un’altra novità contenuta nella legge di Bilancio 2018 è l’aumento dei limiti di reddito per le detrazioni per i figli a carico. Dal primo gennaio 2019, sarà elevato da 2.840,51 euro a 4.000 euro, il limite di reddito complessivo per potersi considerare fiscalmente a carico dei genitori. Tale limite dovrà essere applicato esclusivamente ai figli di età non superiore ai 24 anni. La precedente soglia di 2.840,51 euro, resterà valida per i figli con 25 anni o più e per le altre tipologie di familiari a carico.

Legge di bilancio 2018: bonus bebè e aumento dei limiti di reddito per i figli a carico ultima modifica: 2018-01-23T06:04:58+00:00 da Dott. Gaetano Pappalardo

Commenta questo articolo