Le date da ricordare nel precompilato 730

Da quest’anno i modelli precompilati – 730 e Redditi Pf (ex Unico), conterranno maggiori dati, in relazione alle spese sanitarie che il contribuente può detrarre al 19%, l’anno scorso l’obbligo di trasmissione era previsto solo per medici, odontoiatri e strutture sanitarie accreditate. Per il 2017, invece l’Agenzia delle Entrate ha esteso l’onere alle strutture autorizzate e non accreditate, agli psicologi, agli infermieri alle ostetriche, alle parafarmacie, ai tecnici di radiologia medica e agli ottici. A confluire nel modello, inoltre, saranno per la prima volta i dati inviati dagli amministratori di condominio sulle spese per lavori agevolati al 50% e 65% e quelle sui rimborsi delle spese universitarie (detraibili al 19%) erogati, per esempio, dagli enti per il diritto allo studio. Il fisco, dunque da quest’anno allarga il data base d’informazioni per la precompilata. Gli operatori sanitari devono trasmettere le informazioni entro il 9 febbraio. Per tutti gli altri dati, dai mutui alle spese universitarie l’invio delle informazioni è fissato al 28 febbraio. I suddetti dati confluiranno nelle dichiarazione dei redditi precompilate che dal prossimo 15 Aprile saranno messe a disposizione sul sito delle Entrate ad oltre 30 milioni di contribuenti. Finche’ le agevolazioni Irpef saranno così numerose, complicate e soggette a continui chiarimenti, la pre- compilazione avrà sempre bisogno di ritocchi successivi che i contribuenti potranno gestire con l’ausilio di un professionista fiscale.

Le date da ricordare nel precompilato 730 ultima modifica: 2017-01-31T06:10:18+00:00 da Dott. Gaetano Pappalardo

Commenta questo articolo