L’ammissione al concordato non ferma la dichiarazione di fallimento

Il procedimento per la dichiarazione di fallimento non viene sospeso dalla proposizione di una domanda di concordato preventivo e non può essere impedita neppure quando sia stata già ottenuta l’ammissione al concordato preventivo, finchè non sia intervenuta la sua omologazione. Sicuramente apprezzabile è l’intento di impedire all’imprenditore di paralizzare, con l’ammissione alla procedura di concordato, magari nella nuova forma cosiddetta “in bianco”, le iniziative recuperatorie dei creditori.

L’ammissione al concordato non ferma la dichiarazione di fallimento ultima modifica: 2013-08-12T19:17:20+00:00 da Dott. Gaetano Pappalardo