Funzione strumentale dell’immobile e deduzione dei relativi costi

In tema di imposte sui redditi, il riconoscimento del carattere strumentale di un immobile presuppone la prova della funzione strumentale del bene non in senso oggettivo, ma in rapporto all’attività dell’azienda.

Sono strumentali per destinazione gli immobili utilizzati esclusivamente per l’esercizio dell’impresa commerciale da parte del possessore.

Conseguentemente, ai fini dell’accertamento della strumentalità, occorre verificare l’utilizzo dell’immobile in via esclusiva, non rilevando le ipotesi di utilizzo promiscuo, ovvero in parte per finalità imprenditoriali ed in parte per l’uso personale o familiare del possessore. 3

A tal fine si evidenzia che rientrano in tale nozione gli immobili che abbiano come unica destinazione quella di essere direttamente impiegati nell’espletamento di attività tipicamente imprenditoriali, in modo da essere idonei a produrre un reddito autonomo rispetto a quello del complesso aziendale in cui sono inseriti.

E’possibile prescindere dall’utilizzo diretto del bene da parte dell’azienda soltanto nel caso in cui risulti provato che l’immobile non può avere, senza radicali trasformazioni, una destinazione diversa da quella accertata in relazione all’attività aziendale.

Funzione strumentale dell’immobile e deduzione dei relativi costi ultima modifica: 2017-09-14T06:01:12+00:00 da Dott. Gaetano Pappalardo

Commenta questo articolo