Finanziamenti a PMI: ecco la nuova Sabatini

Conto alla rovescia per l’operatività della Sabatini -bis, il nuovo strumento agevolativo istituito dal D.L. Fare a favore delle PMI a sostegno dei nuovi investimenti nel processo produttivo. Dal 31 Marzo 2014, infatti, sarà possibile presentare domande per la richiesta del finanziamento e per l’accesso al contributo ministeriale in conto interessi. I termini e le modalità di presentazione delle domande per la concessione e l’erogazione dei benefici sono stati definiti dalla circolare del Direttore Generale per gli incentivi alle imprese del Ministero dello Sviluppo Economico 10 febbraio 2014 n.4567. La platea dei soggetti che potranno accedere al meccanismo agevolativo è ampia e comprende le piccole e medie imprese operanti in tutti i settori produttivi, inclusi agricoltura e pesca, con sede operativa in Italia, costituite ed iscritte nel Registro delle imprese. E’ prevista la concessione di incentivi per l’acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature ad uso produttivo, nonchè investimenti in hardware, software e tecnologie digitali. I moduli per la compilazione saranno disponibili entro il 10 Marzo 2014 sul sito www.mise.gov.it nella sezione “Beni strumentali (Nuova Sabatini). La domanda di agevolazione, da utilizzare anche per la richiesta di finanziamenti deve essere compilata dall’impresa in formato elettronico e occorre, pena l’invalidità, sottoscriverla con firma digitale e presentarla a partire dalle ore 9,00 del 31 Marzo 2014  solo a mezzo posta elettronica certificata (PEC) agli indirizzi di PEC delle banche e intermediari finanziari aderenti alle convenzioni con i quali le imprese dovrà prendere contatto per definire le modalità del finanziamento.

Finanziamenti a PMI: ecco la nuova Sabatini ultima modifica: 2014-02-12T18:28:47+00:00 da Dott. Gaetano Pappalardo