Deduzioni per l’Autotrasporto: Novità

Deduzioni per l’Autotrasporto: ecco le novità

L’Agenzia delle Entrate ha reso nota la misura delle deduzioni forfetarie delle spese di trasferta (deduzioni per l’autotrasporto) che spettano agli autotrasportatori ai sensi dell’art.66, comma 5 del Tuir. Si tratta delle deduzioni applicabili per il periodo d’imposta 2015 agli esercenti attività di autotrasporto conto terzi (è escluso il conto proprio) -in regime di contabilità semplificata o in ordinaria per opzione -per i trasporti effettuati personalmente dal titolare della ditta individuale o dai soci di società di persone.

Queste deduzioni non sono invece fruibili dai soci di società di capitali, nè dai collaboratori/coadiutori dell’impresa familiare. L’ammontare delle deduzioni previste in Unico 2016 è stato fissato in 17,85 euro al giorno, per le trasferte nel Comune in cui ha sede l’impresa (l’anno scorso il valore era 15,40 euro); e in 51 euro sia per le trasferte all’interno della Regione ed in quelle confinanti (anno precedente a 44,00), sia per quelle effettuate oltre il predetto ambito territoriale (anno 2014 pari a € 73,00).

La deduzione in questione spetta una sola volta al giorno, indipendentemente dal numero dei viaggi eseguiti. A tal fine va predisposto e sottoscritto un prospetto riepilogativo nel quale annotare i viaggi effettuati (durata e località di destinazione con l’indicazione della fattura e/o dei ddt utilizzati) che dovrà essere conservato a cura dell’impresa fino alla scadenza del termine per l’accertamento.

 

 

 

Deduzioni per l’Autotrasporto: Novità ultima modifica: 2016-07-23T06:05:21+00:00 da Dott. Gaetano Pappalardo

Commenta questo articolo