Deduzione del compenso agli amministratori

Deduzione del compenso agli amministratori

Il compenso degli amministratori deve essere deliberato dall’assemblea dei soci alternativamente al momento della nomina ovvero successivamente ma comunque prima della reale erogazione.

In linea generale, la società potrà dedurre il compenso erogato all’amministratore in base al principio di cassa secondo il principio dell’art.95 del Tuir ma occorre distinguere il trattamento in funzione del rapporto che l’amministratore all’impresa, in particolare se:

  • l’amministratore consegue un reddito di lavoro dipendente o assimilato, la deduzione in capo alla società può avvenire nell’anno “n” se il pagamento avviene entro il 12-1 dell’anno n+1 (cd.principio di cassa allargato);
  • l’amministratore consegue un reddito professionale, la deduzione in capo alla società è consentita nell’anno n solo se il pagamento degli emolumenti avviene entro il 31.12 del medesimo anno n.
Deduzione del compenso agli amministratori ultima modifica: 2016-12-06T06:08:11+00:00 da Dott. Gaetano Pappalardo

Commenta questo articolo