Comunicazione dati Iva

Scade il 28 febbraio 2015, che slitta a lunedì 2 marzo 2015, il termine per presentare la comunicazione dati annuali Iva per il 2014. Sono obbligati alla comunicazione i contribuenti titolari di partita Iva tenuti alla presentazione della dichiarazione annuale, anche se nel corso dell’anno non hanno effettuato operazioni imponibili e pertanto non sono tenuti ad effettuare le liquidazioni periodiche.  Nella comunicazione annuale il contribuente non esegue la definitiva liquidazione dell’Iva. La comunicazione annuale, infatti, non sostituisce la dichiarazione annuale Iva, modello Iva 2015, per il 2014, che dovrà essere ugualmente presentata nei termini e nei modi ordinari, cioè in via telematica entro il 30 settembre 2015. La comunicazione dati Iva è il riepilogo dei dati delle liquidazioni periodiche. Questi dati, però, devono essere integrati in alcuni casi. Può essere il caso dei contribuenti trimestrali per il 2014; essi hanno eseguito solo le prime tre liquidazioni, rimandando la quarta alla dichiarazione annuale. Nella comunicazione devo però tener conto anche delle operazioni attive e passive del quarto trimestre 2014. I contribuenti esercenti più attività, con contabilità separate, devono presentare una sola comunicazione che riepiloga i dati di tutte le attività esercitate. Non sono tenuti alla comunicazione annuale dei dati Iva relativi al 2014: le persone fisiche che nel 2014 hanno realizzato un volume d’affari non superiore a 25 mila euro, anche se sono tenute a presentare la dichiarazione annuale Iva 2015 per l’anno 2014; le persone fisiche che nel 2014 hanno applicato il regime dei minimi di cui all’art.27, del decreto legge 98/2011; i contribuenti che nel 2014 hanno effettuato esclusivamente operazioni esenti; gli organi e le amministrazioni dello Stato, i Comuni e gli enti pubblici; i contribuenti sottoposti a procedure concorsuali. Si ricorda che, a prescindere dalla presenza di un credito o di un debito annuale, tutti i contribuenti possono presentare la dichiarazione annuale Iva, modello Iva 2015, per il 2014, entro il 28 febbraio, che slitta a lunedì 2 marzo 2015, evitando, in questa ipotesi, di presentare la comunicazione annuale dati Iva. La presentazione in via autonoma della dichiarazione annuale Iva comporta che il versamento del saldo annuale deve essere effettuato entro il 16 marzo 2015, in un’unica soluzione, ovvero frazionando da tale data le somme dovute, maggiorando dello 0,33% mensile l’importo di ciascuna rata successiva alla prima. In questo caso, è esclusa la possibilità di fare i versamenti entro le scadenze del modello Unico.

Comunicazione dati Iva ultima modifica: 2015-02-17T17:40:53+00:00 da Dott. Gaetano Pappalardo