Compenso dell’amministratore non deducibile

I compensi agli amministratori della società non sono deducibili se non previsti da una delibera assembleare. A nulla rileva che l’assemblea abbia comunque approvato i bilanci nei quali erano contabilizzati tali compensi e per effetto della tassazione subita dall’ amministratore non sia stato cagionato alcun danno all’Erario. Il rigoroso principio è fornito dalla sentenza n.17673 della Cassazione. In sintesi  viene evidenziato secondo la Cassazione che il diritto al compenso in capo agli amministratori sorge soltanto in forza di una specifica delibera assembleare e che, a tal fine, non è sufficiente la delibera di approvazione del bilancio ove sia stato indicato il relativo costo. Quindi in assenza della delibera ad hoc, il costo non è deducibile. Appare veramente rigoroso negare la deduzione del costo solo perché è assente una delibera  ad hoc, nonostante l’assemblea abbia approvato i bilanci in cui detti  compensi sono previsti.

Compenso dell’amministratore non deducibile ultima modifica: 2013-07-22T19:19:22+00:00 da Dott. Gaetano Pappalardo