Detrazioni per acquisto di mobili e grandi elettrodomestici

L’art.1, c.74, lettera c) della L. n.208/2015 prevede la proroga della detrazione Irpef del 50% riconosciuta ai contribuenti che fruiscono della detrazione per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio in relazione alle spese documentate e sostenute dal 06/06/2013 al 31/12/2016 per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici, per le apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica, finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione. E’ prevista la detrazione dall’imposta lorda, fino a concorrenza del suo ammontare, nella misura del 50% delle spese sostenute.  La detrazione è calcolata su un ammontare complessivo non superiore a € 10.000,00, considerando complessivamente le spese sostenute per mobili e grandi elettrodomestici. L’importo è riferito  alla singola  unita’ immobiliare, comprensiva delle pertinenze, o alla parte comune dell’edificio oggetto di ristrutturazione, i cui dati catastali devono essere riportati nella dichiarazione dei redditi, prescindendo dal numero dei contribuenti che partecipano alla spesa. Per i lavori di ristrutturazione effettuati sulle parti comuni condominiali, la detrazione può essere fruita per l’acquisto di beni destinati all’arredamento delle parti comuni.  L’acquisto di mobili o di grandi elettrodomestici è agevolabile anche se detti beni siano destinati alla’arredo di un ambiente diverso da quelli oggetto di interventi edilizi, purchè l’immobile sia comunque oggetto degli interventi edilizi. Al contribuente che esegue lavori di ristrutturazione su più unità immobiliari il diritto al beneficio dovrà essere riconosciuto più volte. La detrazione è ripartita tra gli aventi diritto in 10 quote annuali di pari importo.

La Legge di Stabilità 2016, inoltre, ha introdotto una nuova detrazione per acquisto di mobili a favore di giovani coppie che acquistano un’abitazione principale, il cui approfondimento sarà oggetto in un successivo articolo.

Detrazioni per acquisto di mobili e grandi elettrodomestici ultima modifica: 2016-03-02T07:05:24+00:00 da Dott. Gaetano Pappalardo