Contributi INPS 2016

l’INPS comunica che il minimale di reddito per il 2016 da prendere in considerazione ai fini del calcolo IVS dovuto da artigiani e commercianti rimane invariato a quota 15.548 euro mentre il massimale di reddito ammonta a 76.872 euro per coloro che si sono iscritti alle citate Gestioni prima del 1° gennaio 1996 ovvero a 100.324 euro per gli iscritti con decorrenza gennaio 2016 o successiva. Per i soli iscritti alla Gestione Commercianti il valore dell’aliquota è pari al 23,19%. Per la gestione artigiani il valore dell’aliquota è pari al 23,10%. Infine l’INPS detta le scadenza che artigiani e commercianti dovranno rispettare per i versamenti dei contributi mediante il modello F24. In particolare per il pagamento delle 4 rate dei contributi dovuti sul minimale di reddito i termini previsti sono 16 maggio, 22 agosto e 16 novembre 2016 nonchè il 16 febbraio 2017. Invece con riferimento ai contributi dovuti sulla quota eccedente il minimale a titolo di saldo 2015, primo e secondo acconto 2016, i termini sono quelli per i versamenti IRPEF. In materia di contribuzione alla Gestione Separata per l’anno 2016 ha confermato al 27% (più l’aliquota dello 0,72%) per i liberi professionisti con partita Iva, iscritti alla Gestione Separata INPS e non iscritti ad  altre  gestioni obbligatorie nè pensionati. La predetta aliquota è applicabile fino al raggiungimento del massimale annuo di reddito imponibile pari, per l’anno 2016 a 100.324 euro. Per i soggetti titolari di pensione (diretta e indiretta) o assicurati presso altre forme previdenziali obbligatorie l’aliquota è del 24%.

 

 

Contributi INPS 2016 ultima modifica: 2016-02-01T15:05:36+00:00 da Dott. Gaetano Pappalardo